Amministrazione

Link utili

Impressioni dall'edizione 2018

Didattica Aperta 2018: ne è valsa la pena?

Organizzare l'edizione 2018 di Didattica Aperta è stata una sfida piena di domande: dopo 4 anni di assenza (l'ultimo convegno si era tenuto nel 2014) ci sarà ancora interesse per Didattica Aperta? La diffusione dei social porterà meno persone a incontrarsi dal vivo? La grande offerta di strumenti "gratuiti" disponibili su internet con un clic farà diminuire l'interesse per il software libero e in generale per la cultura libera?

Nonostante le difficoltà di riprendere una iniziativa ferma ormai da anni, il convegno va avuto un esito decisamente positivo.
55 le presenze registrate il venerdì, 35 le presenze del sabato. A queste si sono aggiunti circa 20 bambini + 20 genitori del Coderdojo tenuto dagli amici del Coderdojo Bologna.
La media, va riconosciuto, è stata un po' inferiore rispetto agli anni passati, quando si registravano circa 80/90 persone al giorno, con un picco di 120/130 ad Ivrea, ma vanno considerati i diversi fattori sfavorevoli sommatisi: la ripresa dopo anni di assenza, il periodo poco opportuno (ma non procrastinabile per indisponibilità degli spazi), la scarsa pubblicità che ha costituito un considerevole punto critico.
Per quanto riguarda i contenuti, sia le relazioni che i workshop sono stati tutti di grande interesse. I presenti sono rimasti soddisfatti sia delle esperienze didattiche apprese sia dei contatti instaurati.

E così la risposta alle tante domande che ci eravamo posti con la sfida organizzativa è stata un positivo no! non basta un periodo di lontananza per cambiare le idee e non basta una offerta "gratuita" a sedare la voglia di conoscenza e di condivisione.

Un grazie di cuore  a tutti per la collaborazione, la partecipazione e le belle idee scambiate.
Piergiovanna Grossi